TOP
VIVERE GREEN

COME ORGANIZZARE UNA DISPENSA ZERO WASTE IN 5 PASSI.

Articolo realizzato in collaborazione con Le Parfait

Il green living inizia a casa.

Il mio viaggio alla ricerca di una vita più ecosostenibile e zero waste è iniziato con l’obiettivo di migliorare e ridurre al minimo la quantità di rifiuti prodotti a casa nostra, dei quali ogni giorno, a fine giornata, non mi capacitavo. Non sapevo bene come avrei fatto a “diventare più green”, ma ho iniziato dalle piccole cose, convinta, come lo sono oggi, che non è importante raggiungere la perfezione ma migliorare cambiando abitudini un passo alla volta.

La maggior parte della plastica che produciamo quotidianamente nei nostri ambienti domestici deriva dai nostri acquisti alimentari e da prodotti usa e getta e questo è stato in assoluto il mio punto di partenza.

Ho acquistato alcuni libri a tema, letto tantissimo su internet e prima di fare qualsiasi cosa ho osservato con più attenzione le nostre abitudini familiari, per capire dove e come migliorare e per iniziare ad attuare quei piccoli ma sostanziali cambiamenti che ci stanno conducendo a una vita più sostenibile. Una vita qualitativamente migliore sia per noi che il nostro pianeta.

Migliorare le nostre abitudini è il primo passo per dare un contributo alla salvaguardia di questo pianeta.

Perché in fondo “vivere più green” è solo una questione di scelte, quelle singole scelte quotidiane che, sommate tutte insieme, fanno la differenza e piano, piano, cambiano davvero le cose.

Se vuoi cambiare ma non sai da che parte iniziare, inizia da qui: CASA TUA.

Nessun posto è come casa. La nostra abitazione, così come questa Terra, è un luogo sacro in cui ci rifugiamo quando abbiamo bisogno di riposarci e nel quale troviamo pace e conforto, ispirazione e protezione. All’interno delle mura domestiche abbiamo le nostre abitudini, stiamo con i nostri cari e con ogni probabilità, trascorriamo buona parte della nostra vita.

Sebbene gli spazi principali di ogni casa siano essenzialmente 4:

CUCINA, SOGGIORNO, BAGNO E CAMERE DA LETTO,

in questo articolo parlo principalmente del primo, ovvero della cucina. Perché è da lì, dalla cucina, che sono partita nell’intraprendere il mio viaggio casalingo alla ricerca di una vita più genuina e semplice.

Per avere una cucina che sia davvero zero waste e nella quale si riducano al minimo gli scarti e la produzione di plastica usa e getta, avere una dispensa senza sprechi, organizzata ed efficiente, è fondamentale!

Pensi che sia troppo impegnativo? Non lo è, te lo assicuro, e ti mostro invece quanto può essere semplice trasformare, a piccoli passi, il cuore della cucina, ovvero gli scaffali e armadietti in cui solitamente riponiamo le nostre scorte alimentari, per sprecare meno e non produrre più rifiuti inutili!

ORGANIZZARE FACILMENTE UNA DISPENSA ZERO WASTE IN 5 STEP!

Una dispensa organizzata permette di ridurre al minimo gli sprechi e di avere sempre in casa quello che serve, evitando ogni acquisto ( e spreco) inutile!

Iniziamo mettendo in pratica 5 semplici ma sostanziali accorgimenti:

  1. Niente più contenitori e oggetti in plastica usa e getta

  2. Creazione di un menù settimanale

  3. Lista della spesa (accurata)

  4. Acquisti il più possibile sfusi e senza imballaggi in plastica

  5. Riorganizzazione degli scaffali e del frigorifero con i vasetti di vetro Le Parfait.

1. Quando dico niente più contenitori e oggetti in plastica usa e getta, non intendo dire di svuotare i cassetti della cucina e buttare via tutto ciò che abbiamo in questo materiale. Intendo semplicemente dire di utilizzare ciò che abbiamo già in casa in plastica finché sarà integro e funzionale, sostituendolo poi, mano a mano, con oggetti durevoli e realizzati con altro materiale, come ad esempio nella caso dei vasetti Le Parfait, il vetro. E di non acquistare più alcun oggetto in plastica usa e getta, sia esso una spugna per lavare i piatti, un bicchiere o una cannuccia.

La conservazione, una pratica sensata!

La conservazione ha il vantaggio di prolungare la vita degli ingredienti e di avere un impatto positivo sul pianeta e verso noi stessi: è infatti un metodo senza conservanti, senza pesticidi e senza sprechi!

Una buona pratica che aumenta il piacere e che minimizza l’impatto ambientale.

Un processo sempre più green!

Le Parfait, il vasetto iconico caratterizzato dalla sua struttura in vetro e dalla sua rondella in caucciù arancione, rappresenta un buon esempio di sostenibilità:

  • È resistente ed è riutilizzabile per molti anni.
  • Ha un impatto ambientale ridotto (il vetro è riciclabile all’infinito e la rondella, fatta 100% in caucciù naturale, è biodegradabile e compostabile).
  • La promozione e l’uso di imballaggi biodegradabili è sempre più diffuso da Le Parfait.
  • I prodotti Le Parfait sono 100% Made in France (in Alvernia, precisamente a Puy-Guillaume, un piccolo comune di 3000 abitanti). Le Parfait prende poi la direzione degli atelier di Saint-Yorre dove si trova la sua celebre rondella e la sua iconica chiusura metallica.

    Le Parfait risponde dunque alla ricerca di un consumo migliore e di conseguenza alla promozione di una vita migliore per il consum- attore; l’acquirente consapevole e sostenitore della protezione ambientale e attento all’etica delle marche.

2. Pianificare un menù settimanale per la mia famiglia è stata la vera svolta. Mi ha permesso di capire cosa effettivamente consumiamo in una settimana e cosa devo acquistare evitando sprechi che invece prima avevamo. Per organizzare in anticipo i pasti della settimana, evitare o ridurre al minimo sprechi alimentari e ottimizzare il tempo, non c’è niente di meglio. Parti dalla colazione, spuntino, pranzo (sia che mangi a casa, o al lavoro con schiscetta), merenda e cena. Creare un menù settimanale ti sarà utile non solo per ridurre gli sprechi ma anche per fare la spesa settimanale avendo ben chiaro cosa servirà e riducendo o forse azzerando del tutto gli sprechi alimentari ma, qui sta il lato davvero sorprendente, senza mai più trovarti con la dispensa sfornita!

SCARICA IL PLANNER PER IL MENU’ SETTIMANALE QUI

3. La lista della spesa! Inizia con il fare l’inventario della spesa settimanale media per organizzarti facilmente con gli acquisti sfusi. Se sai cosa consumi in famiglia con buona precisione sai cosa acquistare. Quanti kg di pasta, riso, frutta, verdura, olio, pane, legumi ecc. Potrai segnarti cosa realmente consumate in famiglia e saperti regolare facilmente quando sarai a fare la spesa sfusa o andrai al mercato, senza rischiare di dimenticare qualcosa o di acquistare troppo.

Per agevolare questo primo passo e tenere un piccolo promemoria, una lista della spesa completa di quanto consumate in famiglia settimanalmente, puoi scaricare il PDF con le tabelle per l’inventario qui.

4. Avere una dispensa zero waste è ancora più facile quando la spesa è…sfusa! Niente più pacchetti o buste di plastica che contengono le materie prime come cereali, legumi o altro, ma solo ecologici sacchetti in carta riciclata e una pratica borsa in stoffa per portarli a casa! Per chi non ha sempre il tempo di recarci al mercato, è possibile acquistare tramite le cassette a domicilio, i prodotti a km zero acquistabili nei Farmers’ Market o nei GAS (Gruppi di Acquisto Solidale) e i negozi sfusi! Anche fare la spesa alimentare diventa un modo per abbracciare uno stile di vita più sostenibile, ecologico e senza sprechi!

SPESA ZERO WASTE COME FARE ACQUISTI ECOSOSTENIBILI FACILMENTE.

5. Come ultimo passaggio non dovrai fare altro che riporre gli ingredienti sfusi in pratici, ecologici e durevoli vasetti in vetro.

SCARICA QUI LE ETICHETTE DA PERSONALIZZARE

 

 

«

»

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Cliccando su accetta acconsenti all'utilizzo dei cookie. Privacy & cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi